Translate

martedì 2 ottobre 2012

Neutralizzare i delinquenti? Si può provare.


Leggete questo articolo e, se concordate con quanto scritto come penso e spero, valutate la possibilità di agire in modo da superare questo sfascio. 
Non c'è bisogno di fondare partiti o movimenti. Qualcuno lo ha già fatto e abbiamo visto che non basta. 
Quello che dobbiamo fare è cominciare a gratificare i numerosi omuncoli, che al momento hanno la prevalenza, del nostro chiaramente espresso disprezzo e della nostra manifesta disapprovazione. 
Nulla di eclatante, non c'è bisogno di una caccia all'untore né bisogna cedere alla tentazione di divenire ululanti puritani. I furiosi giacobini spaventano e favoriscono la loro stessa neutralizzazione. Semplicemente dobbiamo creare intorno a loro una persistente rete di civile disapprovazione. 
Vi sembra poco?  No, non lo è.  Non è immediato, ma la costanza consente grandi traguardi.    Il contesto edonistico e di gratificazione immediata che ci hanno costruito intorno, e che ci ha cacciati così profondamente nel guano, ce lo ha fatto dimenticare.
Gli ultimi vent'anni di politica hanno sdoganato i maneggioni e i borsari neri creando intorno a loro un ambiente favorevole? Ebbene facciamo in modo che i loro sorrisetti soddisfatti incontrino smorfie di disgusto. Ricacciamoli nelle fogne. 
Naturalmente, nel contempo, esigiamo scontrini e fatture e prendiamoci la briga di pretendere civiltà e rigore o, quanto meno, di non avallare con la nostra neutralità, furberie ed illeciti. 
Faticoso? Certo, ma come abbiamo visto, certe comodità si pagano care.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti ringrazio per aver voluto esprimere un commento.